Negli ultimi 3 anni abbiamo provato ad elaborare per Fucecchio alcune proposte su argomenti a nostro parere fondamentali.

(Diciamo 3 anni per non andare troppo indietro nel tempo, ma alcuni “veterani” del gruppo si impegnano a vari livelli per il bene di Fucecchio da molto più tempo)Abbiamo fatto incontri e iniziative che rivendichiamo con orgoglio, perché tutti gli altri gruppi politici della città non possono rivendicare niente.

Ma proprio niente.

Meno di niente.

Nemmeno chi aveva il dovere di amministrare. Addirittura, quando siamo andati a chiedere in Comune i dati sulle povertà a Fucecchio… NON CE LI AVEVANO. Non avevano neppure aggregato i dati a loro disposizione. Non avevano mai pensato a fare un’analisi di chi faceva fatica a pagare pulmino e mensa scolastica o la spazzatura, chi usufruiva dei servizi sociali, chi riceveva aiuti per le bollette, per l’affitto… ecc…

Per questo motivo abbiamo intitolato la nostra campagna #CONTROLASOLITUDINE, perché la politica fucecchiese, a partire dalle istituzioni, i cittadini li ha lasciati SOLI.Ma soli davvero.Torniamo a noi. Noi cosa abbiamo fatto? Quel che abbiamo potuto. Abbiamo provato a informare e sensibilizzare su un sacco di argomenti.

  1. Come fare SANO SVILUPPO ECONOMICO: siamo stati gli unici a creare a Fucecchio uno spazio di discussione tra Confindustria, Sindacati e Istituzioni (ASEV). Proveremo a ripeterci nel corso della campagna elettorale.
  2. Come riuscire a RIDURRE GLI INCIDENTI NEI LUOGHI DI LAVORO: Anche in questo caso, siamo stati gli unici. La sicurezza nei luoghi di lavoro è un tema fondamentale e noi siamo riusciti a fare un tavolo con i maggiori esperti regionali e nazionali sul tema.
  3. LA SANITA’ è un tema che costantemente affrontiamo e abbiamo affrontato in moltissimi modi. Rivendichiamo con orgoglio, anche in questo caso, di essere stati gli unici a fare una battaglia vera contro la riforma sanitaria di Enrico Rossi e l’accorpamento delle ASL che sta facendo danni DEVASTANTI. Ricordiamo la raccolta di firme e tantissimi interventi (caduti nel vuoto, purtroppo)
  4. LA SCUOLA è una nota dolente del nostro territorio. Abbiamo strutture che necessitano di lavori importanti, mancanza di spazi adeguati… Anche in questo caso, siamo stati l’unica voce per molto tempo, con feroci battaglie in Consiglio Comunale, contro alcune scelte completamente insensate e dispendiose. In un contesto in cui il Comune non si vergogna neppure di far pagare alle famiglie alcuni generi di prima necessità per le scuole dell’infanzia comunali. Approfondiremo senz’altro nel corso della campagna elettorale.
  5. POLITICHE SOCIALI E ANALISI DELLE POVERTA’ . Quante sono le unità famigliari composte da 1 sola persona con oltre 65 anni di età? Quante sono le persone che non pagano la mensa o il pulmino ai propri bambini? Quante hanno bisogno di un sostegno per gli affitti o per le bollette? Non lo sapete? Non vi preccoupate. Non lo sa neppure il Comune di Fucecchio. Non gliene frega niente a nessuno. Né al Partito Democratico e né alla destra, forse troppo distratta da quel che fanno gli stranieri e che non si è mai preoccupata di fare un’analisi delle persone bisognose. Gli unici che possono rivendicare qualcosa sull’argomento siamo noi. E solo noi (ed è troppo poco, solo informazione e sensibilizzazione. Il massimo che potevamo fare)
  6. AMBIENTE E PADULE DI FUCECCHIO: Chi, nella politica locale, ha provato a difendere in tutti i modi possibili, il Centro di Ricerca, Documentazione e Promozione del Padule di Fucecchio ? Chi, nella politica locale, sta provando da anni (anche adesso, per l’ultima variante fatta un mese prima delle elezioni!) ad evitare il consumo di suolo selvaggio? Anche qua la risposta è sempre la stessa. Noi e solo noi.

I risultati? Beh, pochini. Perché solo al governo della città possiamo incidere e noi non c’eravamo. Per questo chiediamo il voto. E per questo chiediamo anche di valutare non solo gli ultimi due mesi di campagna elettorale, ma gli ultimi anni. Anni in cui noi eravamo là dove nessun altro c’era.