Dodici Contrade, dodici motivi d’orgoglio per un’intera comunità

La nostra comunità si caratterizza per l’esistenza, ampia e differenziata, di associazioni di volontariato, sociali, sportive, culturali. In particolare si distingue in questo contesto il Palio delle Contrade, evento che coinvolge gran parte della popolazione durante tutto l’anno in preparazione del giorno della sfilata e della corsa dei cavalli. Nel confermare il valore aggregativo delle Contrade, dobbiamo rilevare che negli ultimi tempi lo spirito agonistico è stato caratterizzato da forme di tifoseria eccessive che rischiano di snaturare la natura stessa del Palio. Sono necessari controlli più capillari per dissuadere da atteggiamenti che poco hanno a che vedere con un sano spirito sportivo e agonistico, e incentivare le attività di inclusione sociale.

L’entità degli interventi a sostegno di queste importanti realtà associative (oltre 250.000 euro annui) richiede che vi sia, a monte, una valutazione complessiva dell’utilità sociale delle attività svolte e la predisposizione di un piano annuale dei contributi da assegnare, sotto qualsiasi forma, che consenta di definire le priorità, evitando che l’erogazione avvenga “a pioggia”, con il rischio penalizzare manifestazioni culturalmente rilevanti e utili a tutta la collettività, a favore magari della ricerca di “consenso personale”. L’assenza di programmazione è particolarmente grave in una situazione di crescente disagio sociale, che richiede una gestione attenta delle scarse risorse disponibili, che, nel 2018, solo per meno del 3% sono state destinate ad associazioni impegnate nel fronteggiare il disagio sociale e giovanile.